Atto del Consiglio

 

Dati dell' atto

PG (Nr. / Anno) 258165  /  2017
O.d.g. (Nr. / Anno) 304  /  2017
Data seduta 31/07/2017
Data esecutività 12/08/2017
Unità di riferimento Marketing urbano e Turismo
Oggetto AUTORIZZAZIONE DI SPESA PER LO SVOLGIMENTO - A CURA DELLA CITTA' METROPOLITANA DI BOLOGNA - DI UNA GARA PER LA SELEZIONE DELLA DMO (DESTINATION MANAGEMENT ORGANIZATION) INCARICATA DELLA PROMOZIONE DELLA DESTINAZIONE TURISTICA METROPOLITANA.


Testo dell'atto

La Giunta sottopone al Consiglio la seguente deliberazione
IL CONSIGLIO
Premesso

- che la legge regionale 4/2016, che ha approvato il nuovo ordinamento turistico regionale, prevede l'istituzione a cura della Regione, su proposta della Città metropolitana e delle Province di riferimento, delle Aree Vaste a finalità turistica di cui all'articolo 48 della legge regionale n. 13 del 2015; all'interno di ciascuna Area Vasta (ambito territoriale omogeneo sul quale programmare ed attuare le azioni di valorizzazione e promo-commercializzazione) la Regione (con un apposito atto della Giunta, sentita la competente Commissione assembleare, sulla base delle proposte degli enti di cui al comma 3) istituisce le "Destinazioni turistiche", fulcro della organizzazione e della promozione turistica dell'Emilia-Romagna;

- che il Consiglio metropolitano, con propria deliberazione n° 26 del 25/05/2016, ha approvato l'individuazione dell'ambito territoriale dell'Area vasta a finalità turistica (facendolo coincidere con il perimetro della Città metropolitana di Bologna), ai fini della istituzione, da parte della Regione Emilia Romagna, della "Destinazione turistica Metropolitana";

- che, completata l'istruttoria con l'acquisizione dei pareri degli organismi a vario titolo interessati, la Regione, con deliberazione di Giunta n° 2175 del 13/12/2016, ha riconosciuto alla Città metropolitana di Bologna il ruolo e l'esercizio delle funzioni di "Destinazione turistica";

- che, perfezionata l'istituzione della Destinazione turistica, il Consiglio metropolitano, a seguito di un percorso partecipato che ha coinvolto gli organi istituzionali e gli stakeholder pubblici e privati e sulla base di un'analisi di scenario sul turismo nell'area metropolitana, ha approvato il documento "DESTINAZIONE TURISTICA METROPOLITANA - LINEE DI INDIRIZZO PLURIENNALI"; all'interno delle Linee di indirizzo sono stati definiti gli obiettivi di medio periodo e le direttrici di lavoro della Destinazione, in termini di prodotti, mercati e segmenti: sono state indicate le macroaree di intervento finalizzate ad accrescere la capacità competitiva e a concretizzare operativamente le strategie individuate; sono state delineate inoltre le caratteristiche generali della governance del sistema turistico che trova il suo braccio operativo in una DMO (Destination Management Organization) unitaria a cui compete di guidare efficacemente il sistema degli operatori e dei fattori di competitività-produzione-offerta, orientandolo verso gli obiettivi definiti e svolgendo funzioni di marketing e management del sistema turistico in termini di attrazione dei visitatori ed accrescimento della competitività;

Premesso, inoltre:

- che il "Documento Unico di Programmazione 2017-2019", approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione O.d.G. n. 364 del 22/12/2016, P.G. n. 373159/2016, analizzati i risultati conseguiti nel corso del precedente mandato nello sviluppo dell’attrattività della "destinazione turistica Bologna" e tenuto conto del nuovo assetto istituzionale derivante dalla legge regionale n. 4 del 25 marzo 2016, ha delineato una strategia di sviluppo della "destinazione turistica metropolitana" finalizzata al mantenimento del trend di crescita dei flussi turistici, ed al conseguimento dei seguenti obiettivi:
1. continuare ad aumentare il grado di internazionalizzazione, mantenendo una dinamica sostenuta della domanda straniera, accrescendo la dipendenza dai mercati internazionali e la varietà dei paesi di provenienza, nonché mirando a specifici segmenti della domanda domestica, localizzati in particolare nelle aree urbane principali;
2. ridurre la variabilità stagionale, sviluppando prodotti e formule promozionali e rivolgendosi a segmenti/mercati in grado di agevolare l’obiettivo;
3. accrescere la qualità dell’esperienza dei visitatori, migliorare la qualità percepita dell’esperienza dei visitatori e monitorare costantemente la soddisfazione complessiva e il value-for-money;
4. sviluppare una progettualità di turismo accessibile, coinvolgendo i vari operatori economici per costruire una carta dei servizi del turismo accessibile in linea con le politiche dell’amministrazione e sviluppando prodotti e percorsi dedicati al turismo accessibile
5. privilegiare strategie di turismo digitale, consolidando le attività di turismo digitale avviate in questi anni (sito web, gestione canali social, promozione internazionale sui canali social) e ampliando queste esperienze al maggior numero possibile di operatori economici nel settore del turismo, anche attraverso momenti di formazione, per accrescere una comunicazione coerente della destinazione dal basso verso l’alto;

- che il DUP, nell'ambito del programma di sviluppo economico, considera inoltre, come fattori di arricchimento del tessuto urbano, in grado di influenzare l'attrattività di Bologna, le iniziative di sviluppo del commercio e dell'artigianato di vicinato, il rilancio dei mercati rionali e l'implementazione di una rete di mercati di produttori locali, la creazione di spazi di coworking per attività artigianali ed artistiche, lo sviluppo di partnership pubblico privato, il coinvolgimento degli operatori privati nei progetti di valorizzazione del territorio e più in generale, le iniziative di sostegno all'economia bolognese;

- che un punto di particolare attenzione, nell'ambito del medesimo documento, progetto “Valorizzazione dei luoghi di opportunità per l'innovazione urbana”, è rappresentato dal progetto di riqualificazione del Paladozza, basato sulla centralità sportiva, turistica, culturale e commerciale del luogo simbolo dello sport bolognese, da sostenere anche attraverso la collocazione al suo interno di un museo interattivo da dedicare alla storia dell'edificio ed alle sue molteplici vocazioni;

- che la nuova strategia prefigurata dalla legge regionale, sopra descritta, impone di valorizzare il territorio metropolitano, superando frammentazioni e disomogeneità attraverso la redazione di un piano del turismo a livello metropolitano, in grado di definire un posizionamento comune in termini di accoglienza, promozione e sviluppo dei prodotti ed al cui interno sviluppare le eccellenze dei vari territori per creare valore aggiunto ed un impatto economico positivo; in particolare, si sottolinea come in campo internazionale Bologna metropolitana deve essere sempre più un'area urbana attrattiva e premiante per gli investimenti, facilitando l'arrivo di chi ha idee, di chi crea posti di lavoro, di chi scommette su Bologna come destinazione del proprio futuro; seguendo il percorso fatto in ambito di promozione turistica nello scorso mandato, occorre mettere in campo nuovi strumenti condivisi per attrarre capitali e talenti; a tale fine si individuano tre diverse modalità:
    a. capacità di attrarre persone/turisti che vivono la città come cittadini temporanei;
    b. capacità di attrarre eventi di diversa natura (sportivi, associativi, aziendali, scientifici, ecc.);
c. capacità di attrarre capitale umano e finanziario che trova nel territorio le condizioni ideali per esprimere le migliori potenzialità.

Considerato

- che, nel quadro normativo ed istituzionale derivante dalla legge regionale 4/2016, il Comune di Bologna ha partecipato al processo di definizione delle funzioni e della operatività della Destinazione Turistica Metropolitana, condividendo le linee di indirizzo per lo sviluppo in chiave turistica del territorio metropolitano, evidenziando le peculiarità ed i punti di particolare interesse della città di Bologna, anche sulla base dell'esperienza del progetto Destinazione Bologna, ormai prossimo alla conclusione;

- che con deliberazione di Giunta P.G. n. 252178/2017, esecutiva dal 19/07/2017, viene pertanto approvato il documento "DESTINAZIONE TURISTICA METROPOLITANA - LINEE DI INDIRIZZO PLURIENNALI";

- che la Città Metropolitana, in collaborazione con il Comune di Bologna e con gli altri Enti del territorio, si propone di selezionare una DMO (Destination Management Organization), ovvero un soggetto che, in un quadro ampio, professionale e coordinato, sarà incaricato di dare attuazione alle linee di indirizzo "Destinazione Bologna Metropolitana: un progetto per lo sviluppo economico e sociale del territorio metropolitano";

- che il soggetto, che sarà selezionato attraverso una procedura di gara pubblica, dovrà produrre un progetto di dettaglio, finalizzato a dare piena attuazione agli obiettivi definiti nelle Linee di indirizzo, e svolgere le funzioni proprie della Destinazione Bologna Metropolitana, per una durata di tre anni, con possibilità di rinnovo per un ulteriore triennio;

- che il Comune di Bologna è impegnato a sostenere il progetto con proprie risorse finanziarie (derivanti dal reimpiego dell'imposta di soggiorno) per un importo complessivo di euro 4.650.000,00, per il periodo dal 23 aprile 2018 al 22 aprile 2021, da trasferire alla Città Metropolitana per la gestione del contratto con il vincitore della selezione;

- che la procedura di selezione della DMO sarà condotta dalla Città Metropolitana, nel contesto definito dal documento "DESTINAZIONE TURISTICA METROPOLITANA - LINEE DI INDIRIZZO PLURIENNALI", sulla base di un accordo di collaborazione che sarà all'uopo sottoscritto con il Comune di Bologna (in attuazione della Convenzione quadro per la collaborazione istituzionale fra Città metropolitana, Unioni e singoli Comuni dell'area metropolitana bolognese, rinnovata da ultimo con deliberazione del consiglio comunale P.G. n. 404076/2016, O.d.G. 390/2016 del 12/12/2016);

Rilevato

- che, come sopra ricordato, la spesa per il finanziamento del progetto ammonta complessivamente ad euro 4.650.000,00 così suddivisi:
anno 2018: euro 1.200.000,00
anno 2019: euro 1.550.000,00
anno 2020: euro 1.550.000,00
anno 2021: euro 350.000,00;

- che nel Bilancio di previsione 2017 - 2019 sono già stati assegnati al Settore Marketing Urbano e Turismo stanziamenti fino al 31 dicembre 2019, per l'importo di euro 2.150.000,00, per i quali è in corso di adozione l'adeguamento del Piano Esecutivo di Gestione 2017 - 2019, a missione 07, programma 01, titolo 01, capitolo U32760-050, conto finanziario U.1.04.01.02.004, con delibera di Giunta P.G. n. 254838/2017;

- che è in corso di adozione l'adeguamento del Bilancio di previsione 2017-2019 per l'assegnazione agli stanziamenti del Settore Marketing Urbano e Turismo dell'importo aggiuntivo annuo di euro 300.000,00 per gli anni 2018 e 2019 (con delibera di Consiglio P.G. n. 217679/2017) e del relativo Piano Esecutivo di Gestione 2017 - 2019, a missione 07, programma 01, titolo 01, capitolo U32760-050, conto finanziario U.1.04.01.02.004;

- che occorre autorizzare la spesa di euro 1.900.000,00 per il finanziamento del progetto, mediante trasferimento di risorse alla Città Metropolitana di Bologna, per il periodo da gennaio 2020 fino ad aprile 2021;

Dato atto

- che con deliberazione del Consiglio Comunale P.G. n. 373159/2016, O.d.G. n. 364 del 22/12/2016, immediatamente esecutiva, è stato approvato il Documento Unico di Programmazione 2017-2019. Sezione strategica e Sezione operativa";
- che con deliberazione del Consiglio Comunale P.G. n. 374002/2016, O.d.G. n. 365 del 22/12/2016, immediatamente esecutiva, è stato approvato il Bilancio di Previsione del Comune 2017-2019;
- che con deliberazione di Giunta Comunale P.G. n. 413243/2016, Prog. n. 359 del 22/12/2016, immediatamente esecutiva, è stato approvato il Piano esecutivo di gestione del Comune di Bologna 2017 – 2019;
- che con deliberazione di Giunta Comunale P.G. n. 414925/2016, Prog. n. 361 del 22/12/2016, immediatamente esecutiva, è stato approvato il Piano Dettagliato degli Obiettivi con il quale vengono individuate in maniera puntuale le attività necessarie per il raggiungimento degli obiettivi assegnati ai Capi Dipartimento/Capi Area e Direttori di Settore e di Quartiere;

Dato atto che il contenuto della presente deliberazione comporta riflessi diretti sulla situazione economico-finanziaria e sul patrimonio dell'ente, relativamente alle somme che saranno impegnate per dare attuazione al progetto e che sono in corso di adozione gli atti (P.G. n. 254838/2017 e P.G. n. 217679/2017) che recepiscono tali riflessi nel bilancio di previsione 2017 - 2019 dell'Ente;

Ritenuto che gli effetti della presente deliberazione, urgente e necessaria per consentire l'avvio delle procedure di gara a partire dal mese di settembre, come programmato in accordo con la Città Metropolitana, sono subordinati all'esecutività della delibera di Consiglio P.G. n.217679/2017;

Preso atto, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18/08/2000, n. 267, così come modificato dal DL. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Settore Marketing urbano e Turismo e del parere favorevole in ordine alla regolarità contabile espresso dal Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie;

Su proposta del Settore Marketing Urbano e Turismo, congiuntamente al Dipartimento Economia e Promozione della Città;

Sentite le Commissioni Consiliari competenti
DELIBERA

1. DI AUTORIZZARE la spesa di euro 1.900.000,00 per lo svolgimento, a cura della Città Metropolitana di Bologna, di una procedura di selezione per l'individuazione della DMO della Destinazione Turistica Bologna Metropolitana, relativa agli anni:
    2020 per la somma di euro 1.550.000,00
    2021 per la somma di euro 350.000,00

2. DI DARE ATTO che la spesa di euro 2.150.000,00 relativa agli anni 2018 e 2019 (euro 900.000,00 per l'anno 2018 ed euro 1.250.000,00 per l'anno 2019) trova la necessaria copertura finanziaria nel Bilancio di previsione 2017 - 2019 agli stanziamenti assegnati al Settore Marketing Urbano e Turismo per i quali è in corso di adozione l'adeguamento del Piano Esecutivo di Gestione 2017 - 2019 (a missione 07, programma 01, titolo 01, capitolo U32760-050, conto finanziario U.1.04.01.02.004), con delibera di Giunta P.G. n. 254838/2017;

3. DI DARE ATTO che è in corso di adozione l'adeguamento del Bilancio di previsione 2017-2019 per l'assegnazione agli stanziamenti del Settore Marketing Urbano e Turismo dell'importo aggiuntivo annuo di euro 300.000,00 per gli anni 2018 e 2019 (con delibera di Consiglio P.G. n. 217679/2017) e del relativo Piano Esecutivo di Gestione 2017 - 2019, a missione 07, programma 01, titolo 01, capitolo U32760-050, conto finanziario U.1.04.01.02.004;

3. DI DARE ATTO che la spesa di euro 1.900.000,00, relativa agli anni 2020 e 2021 (euro 1.550.000,00 per l'anno 2020 ed euro 350.000,00 per l'anno 2021) troverà la necessaria copertura finanziaria negli stanziamenti che verranno iscritti rispettivamente nel Bilancio di previsione 2018-2020 e nel Bilancio di previsione 2019-2021 sulla missione 07, programma 01, titolo 01, capitolo U32760-050, conto finanziario U.1.04.01.02.004;

4. DI DARE ATTO che gli effetti della presente deliberazione, urgente e necessaria per consentire l'avvio delle procedure di gara a partire dal mese di settembre, come programmato in accordo con la Città Metropolitana, sono subordinati all'esecutività della delibera di Consiglio P.G. n.217679/2017.