Atto della Giunta

 

Dati dell' atto

PG (Nr. / Anno) 469224  /  2017
Progr. (Nr. / Anno) 3  /  2018
Data seduta 09/01/2018
Data esecutività 09/01/2018
Unità di riferimento Piani e Progetti Urbanistici
Oggetto APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE DI URBANIZZAZIONE DI COMPETENZA DELL'INTERVENTO DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DA REALIZZARSI IN VIA DELLE ARMI ANGOLO VIA TORINO.


Testo dell'atto

LA GIUNTA


Premesso che:




con delibera di Giunta P.G. n. 10316/2016, Prog. n. 5/2016 del 19/01/2016, veniva approvato lo schema di accordo ex art. 18 della L.R. n. 20/2000, sottoscritto in data 9 febbraio 2016 (Rep. n. 1615/2016) tra il Comune di Bologna e la Società La Nuova Linea Chic di Bernardi Paolo, Bernardi Luca e C. S.n.c., per la predisposizione di una variante cartografica al RUE vigente finalizzata a ridefinire perimetrazione e classificazione delle aree ivi indicate;

la predetta società, infatti, risulta proprietaria di un’area sita all’angolo tra via Torino e via delle Armi, su cui insiste un manufatto che intende demolire e ricostruire con ampliamento, classificata dal Piano Strutturale Comunale (PSC) all'interno dell’Ambito Pianificato Consolidato Misto (art. 25), identificata dal Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE), “cis – centri e impianti sportivi, di proprietà privata ed uso pubblico” delimitata a Ovest dalla linea ferroviaria Bologna-Firenze, a Est da via Torino, a Sud da via delle Armi e confinante a Nord con un'area di proprietà comunale classificata dal Rue come “cis – centri e impianti sportivi, di proprietà pubblica ed uso pubblico”;

detta classificazione, residuata al passaggio tra i diversi strumenti urbanistici nel tempo succedutisi (da PRG ‘85 a RUE vigente), non era attuale poiché l'impianto sportivo privato presente non è mai stato utilizzato per finalità pubbliche;



la correzione della impropria individuazione cartografica dell'area rispondeva anche ad un interesse pubblico poichè avrebbe consentito la permuta tra due porzioni di aree, una di proprietà privata ed una della limitrofa attrezzatura di proprietà pubblica, funzionale progetto della pista ciclabile prevista dal PSC vigente nella tavola I Sistema - Infrastrutture per la mobilità per collegare il Giardino della Lunetta Gamberini e la Stazione SFM di San Ruffillo/Coop di Via Corelli-Giardino Pirami; l’acquisizione dell’area privata avrebbe comportato un miglioramento dell’infrastruttura come originariamente progettata, grazie alla possibilità di realizzare un percorso più lineare, più diretto e più breve con maggiori garanzie per le generali condizioni di sicurezza del relativo tracciato;

Verificato che:

le previsioni di correzione cartografica e permuta delle aree di cui all’Accordo sottoscritto sono state recepite nel Piano Operativo Comunale (POC) “Attrezzature e Industrie insalubri” approvato con delibera di Consiglio P.G. n. 401296/2016, O.d.G. n. 389/2016 del 12/12/2016;

sono state apportate le dovute modifiche di perimetrazione e classificazione alle aree e ha avuto luogo la permuta alla pari tra le aree pubbliche/private predette, previo frazionamento delle stesse e relativa variazione degli identificativi catastali, in virtù di determinazione dirigenziale P.G. n. 55542/2017 del 8 marzo 2017 e in attuazione del Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari relativo all’anno 2017;


Considerato che:

in base alle obbligazioni assunte con la sottoscrizione dell'Accordo citato in premessa e parte integrante del POC "Attrezzature ed Industrie Insalubri" l’attuatore dovrà realizzare, su area di proprietà del Comune di Bologna, a sua cura e spese, la pista ciclabile predetta e provvederà alla riqualificazione di via Torino, con scomputo rispettivamente degli oneri di urbanizzazione primaria e riduzione della somma dovuta per la monetizzazione delle dotazioni a verde in concorrenza con il valore della sistemazione;



in data 6 aprile 2017 la società ha presentato il permesso di costruire relativo alla pista ciclabile con nota P.G. n. 124263/2017, corredato degli elaborati grafici di cui all'istruttoria in atti, contestualmente al permesso di costruire dell'edificio non residenziale avente P.G. n. 124289/2017;

il predetto collegamento ciclabile verrà realizzato su aree di proprietà comunale parallele alla linea ferroviaria Bologna-Firenze in parte ricadenti in fascia di rispetto per cui è stato chiesto il parere alla società competente, Rete Ferroviaria Italiana (R.F.I.);

ai fini del rilascio dei predetti premessi occorre sottoscrivere una convenzione che disciplini le modalità di attuazione dell'opera, ed il cui schema qui si intende approvare, e prestare idonee garanzie fideiussorie in ragione degli impegni urbanizzativi in essa previsti;

Dato atto che, conseguentemente, il contenuto del presente atto comporta riflessi diretti e indiretti sulla situazione economico – finanziaria e sul patrimonio dell'Ente (scomputo degli oneri di urbanizzazione primaria e successiva acquisizione a favore del Comune della pista ciclabile) e che tali riflessi non sono stati valutati nel bilancio di previsione poiché l'obbligazione giuridica sorgerà al momento del rilascio del permesso di costruire delle opere a scomputo che avverrà successivamente alla sottoscrizione dell'allegata convenzione e quindi, stante la durata quinquennale della stessa (oltre eventuale proroga) anche in esercizi successivi al triennio; per tale motivo si procederà per tempo all'adeguamento dei relativi strumenti di programmazione al fine di rappresentare correttamente la sottoscrivenda convenzione;

Dato atto che il Responsabile del procedimento è individuato nella persona del Direttore del Settore Piani e Progetti Urbanistici, Arch. Francesco Evangelisti;

Dato atto che ai sensi dell’art.39 del D.Lgs. n. 33/2013, la presente deliberazione è pubblicata sul sito dell’ente all’indirizzo www.comune.bologna.it nella sezione Amministrazione Trasparente - Pianificazione e Governo del Territorio;



Preso atto, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267 del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Settore Piani e Progetti Urbanistici, nonchè del parere favorevole in ordine alla regolarità contabile espresso dal Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie;

Visto lo schema della suddetta convenzione, che qui si intende approvare e che forma parte integrante del presente provvedimento;


Visti i pareri degli uffici comunali competenti, acquisiti all'interno del Comune, tramite il sistema "ProcEdi":

Parere Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture – U.O. PIANIFICAZIONE
Parere Settore Ambiente e Energia – U.I. VERDE E TUTELA SUOLO
Parere Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture – U.O. GESTIONE VIABILITA' E U.O. CONTROLLO OPERE REALIZZATE DA TERZI

Visto il parere di Rete Ferroviaria Italiana P.G. 448558/17 del 11/12/2017;

Visti: la legge n. 241/1990, la L.R. Emilia Romagna 24 marzo 2000 n. 20, il Piano Strutturale Comunale, il DLGS n. 267/2000, il REGOLAMENTO PER LA ESECUZIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE DA REALIZZARSI A SCOMPUTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE approvato con Delibera di Consiglio P.G. N. 117730/2014, O.d.G. n. 223/2014, del 12/05/2014, il D.P.R. n. 380/2001, la L.R. n. 15/2013;


Su proposta del Settore Piani e Progetti Urbanistici, congiuntamente al Dipartimento Riqualificazione Urbana;

A voti unanimi e palesi

DELIBERA

1) DI PROCEDERE all’approvazione, per i motivi esposti in premessa che qui si intendono integralmente richiamati, della convenzione allegata parte integrante del presente atto;

2) DI DARE ATTO che il Direttore del Settore Piani e Progetti Urbanistici provvederà alla relativa sottoscrizione con la società La Nuova Linea Chic di Bernardi Paolo, Bernardi Luca e C. S.n.c. apportandovi in sede di stipula le modifiche che si rendessero utili o necessarie, fatta salva la sostanza del negozio come configurato con il presente provvedimento;

3) DI DARE ATTO che la convenzione stipulata, dovrà essere registrata e trascritta nelle forme di legge a spese del soggetto attuatore.

Infine, con votazione separata, all'unanimità,
DELIBERA

DI DICHIARARE la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267.




Documenti allegati - parte integrante

File Name
CONVENZIONE_agg 5 dicembre 2017.pdf